Brand:CHLOÉ

Sabot Piatti Woody

Sabot piatti woody

Il prodotto non è attualmente in magazzino e non è disponibile.

COD: N/A Categoria:

The perfect fit: consulta la tabella per trovare la misura
,

Clicca su Resi e rimborsi e Pagamenti e spedizioni per saperne di più.

Descrizione

Rivisitati in lino dal basso impatto ambientale, questi sabot piatti Woody vantano una combinazione di nastri di dimensioni diverse, contraddistinti dal logo Chloé in forte contrasto. L’insieme forma un’ampia tomaia che garantisce il massimo comfort.

Il pratico design slip-on rende la calzatura bassa un must dell’estate. L’emblematica “O” della Maison orna la suola interna, mentre le iconiche cuciture écru conferiscono un fascino equestre alla suola in gomma per una nota giocosa.
Sabot piatti

– Tomaia: lino
– Suola: etilene vinil acetato
– Suola interna: 5% pelle di vacchetta, 95% etilene vinil acetato
– Interno principale: lino

Vestibilità esatta, taglia europea
– Sabot piatti
– Sabot slip-on

Le coltivazioni di lino, canapa e ramia emettono meno gas serra e richiedono meno acqua rispetto ad altre tradizionali fibre naturali; per questo sono considerati materiali a minor impatto per natura.

Colore:Creamy lilac

Informazioni aggiuntive

Size

36, 37, 38, 39, 40, 41

Base Color

Rosa e Viola

Stagione

SS23

Made In

Not Selected|

Brand

CHLOÉ

Chloé è il marchio fondato nel 1952 dalla stilista parigina di origini egiziane Gaby Aghion che sceglie questo nome per il suono femminile e raffinato, un simbolo identitario che esprime l’essenza stessa del brand. Una tappa fondamentale nella storia del marchio Chloé arriva nel 1966, quando il brand passa a Karl Lagerfeld, che ne prende le redini portando Chloé nella rosa dei grandi della moda più celebri degli anni Settanta. Con il designer continua la celebrazione del romanticismo femminile e spensierato che riesce, inoltre, ad abbattere i limiti culturali: non a caso, le sue vivaci collezioni toccano diversi stili, dal classico al pop, e conquistano Jackie Kennedy, Brigitte Bardot e Grace Kelly che amano lo stile raffinato ed elegante del marchio e lo indossano in numerose occasioni. Alla fine degli anni Novanta, la Maison Chloé rimarca il suo essere sempre femminile e romantica, ma con un pizzico di impertinenza in più sotto la guida di Stella McCartney. Oggi, la direzione artistica di Gabriela Hearst conferma la risonanza internazionale di Chloé senza dimenticarne la lunga storia e i valori. Chi è la donna che veste Chloé? La donna secondo Chloé è un'inguaribile romantica: glamour e chic, ama il comfort sofisticato e i dettagli disinvolti. Le collezioni hanno abiti dalle linee morbide, sinuose ed eleganti racchiusi in uno stile delicato senza tempo. Chloé: un marchio, un’identità, una missione Chloé porta avanti gli ideali sui quali ha basato le sue fondamenta, continuando a promuovere le pari opportunità, combattendo il gender gap e promuovendo l’inclusione. I suoi obiettivi riguardano anche una visione più sostenibile, creando abiti con materiali a basso impatto e riducendo a zero la plastica monouso nell’ottica di collezioni che marcatamente consapevoli.